Vampire Academy (Vampire Academy, #1)

Vampire Academy (Vampire Academy, #1) - Richelle Mead La storia di per sè non è male, anche se ci sono alcune cose che andrebbero aggiustate.
Rose non può fare la facilotta con tutti e poi ammettere che è vergine, la storia stride un po' ( e che senso ha poi? Per dimostrare che lei si conserva per l'amore della sua vita? ma non sembra proprio. ) e visto l'atteggiamento che tiene con i ragazzi non può certo poi offendersi se alcuni le danno della puttana, la fama se la crea lei.
Mia è troppo la cattiva cattivissima, anche il pezzo del suo passato con il fratello di Lissa non la salva un granché ed anzi, la rende ridicola. Il fatto che poi sia disposta ad andare a letto con chiunque pur di ottenere quello che vuole beh..
Lissa è troppo ingenua, tanto da diventare in alcuni punti veramente irritante e non capisco come un personaggio come Christian possa andarci d'accordo,ma la loro storia d'amore era scontatissima, come per me era scontato che fosse stata Natalie a mettere gli animali morti e che il cattivo fosse victor.
Colpa di mia madre, mi ha fatto vedere troppi gialli ed ora sono un fenomeno nel riconoscere i killer/cattivoni della situazione ( infatti anche mia sorella aveva indovinato haha ).
Comunque ero molto prevenuta per il fatto che si trattasse di una storia di 'vampiri' quando alla fin fine non c'è poi tanto vampirismo nella storia ( per fortuna, non sono proprio una fan ).
Altra cosa fastidiosa e che spero non continui a ripetere nei prossimi libri :
Rose: sono bellissima, tutte le altre ragazze di questa scuola sono mediocri e portano al 38, ma io ho due tette come due meloni.
Uhm.. è davvero necessario? No, grazie.