L'arte di correre

L'arte di correre - Haruki Murakami, Antonietta Pastore Forse sono troppo pretenziosa io, ma mi aspettavo di meglio ( in particolar modo visto che è un libro di Murakami!).
Pensavo che la corsa fosse una scusa per raccontare delle storie, aneddoti, cose interessanti invece per il 99% del tempo non fa altro che parlare della musica che ascolta ( va bene una volta, ma crede veramente che sia così interessante leggere sempre che non ama gli ipod etc. e che canzoni ascolta?), quanti km fa ogni mese ( interessante all'inizio, ma poi? spazio buttato via ) le maratone che corre e cosa pensa mentre corre ( e la risposta a quest'ultima parte di solito è "mah,niente").
Insomma non lo consiglio proprio.