La cucina degli ingredienti magici

La cucina degli ingredienti magici - Jael McHenry, Elisabetta De Medio L’innocenza non è un mazzo di chiavi. Non è che un giorno all’improvviso non ce l’hai più. È un percorso.


Carino, anche se si perde in capitoli un pò "inutili" a volte. Ho dovuto rivalutare Amanda alla fine, perché prima non mi era piaciuta neanche un pò. Ginny a volte è un pò esagerata, ma se ha davvero la sindrome di Asperger ( e ce l'ha poi? non sono riuscita a capirlo alla fine ) direi che è comprensibile. Gert è fantastica, credo sia il personaggio migliore del libro e David.. proprio no. L'ho detestato. Non è che non capisca il suo dolore, perché lo capisco, ma fare questo a sua madre, perché? Carine le ricette, alcune mi vien voglia di provarle seriamente, anche se non credo di essere una cuoca provetta come Ginny, forse riesco a non dar fuoco alla casa, casomai se avessi problemi mi chiuderò nell'armadio e metterò le mani negli stivali.