Switched - Amanda Hocking
«Sai muovere gli oggetti?».
«Con le mani, sì».
«Ovviamente», disse alzando gli occhi al cielo. «Visto che non sei paraplegica, davo per scontato che ne fossi fisicamente capace».


Questo libro è una noia mortale, lo preciso subito, non so come ho fatto ad arrivare fino alla fine.
La trama poteva anche essere "interessante" o almeno le premesse, ma in realtà è un disastro. Cioè lei è una troll? Sul serio? Ovviamente non quelli enormi e verdi di Shrek. I tratti che Finn cita per farle capire che è un troll o Trylle come preferiscono chiamarsi loro ( che sicuramente sta per troll altamente bono ) sono, intelligenza sviluppata ( sì, infatti la protagonista si è fatta mandare via dal tipo 6 scuole e la sua famiglia spera si diplomerà dopo 6 tentativi, un genio proprio ) capelli ribelli, asocialità, irascibilità, gusti difficli a tavola ( giuro, non me la sto inventando xD è scritto veramente nel libro ) e poca voglia di portare le scarpe.
Se qualcuno ( in particolar modo qualcuno che conosco appena ) mi desse del troll citando questi come esempi, io gli farei vedere davvero la mia "irascibilità".

Parliamo di quello che Wendy fa con le persone. Ok, è una changeling o troll e ha questa magica persuasione che, per qualche strano motivo, è già a livello avanzato anche se lei la usa solo per dormire in classe e no finire dal preside o fare come vuole, ma onestamente è un mostro! Usarla con il professore per convincerlo a non mandarti in presidenza lo capisco, certo poteva non addormentarsi tutti i giorni in classe ma va beh, passiamoci sopra.
Usarla con il ragazzo al ballo che praticamente manco conosce solo per farsi accompagnare a casa? No, cara, cos'è il tuo autista?
Usala sul fratello perché vuole andare a trovare la madre? No. Vacci da sola stella. La scusa è "è l'unico modo per farlo" no, con le persone ci si parla, se non si convincono amen, funziona così la vita. Lei invece chiede, la gente dice di no, e lei usa il su potere "speciale" per fregarli. Bella la vita.

I Troll poi non erano animali selvaggi,grezzi e bavosi? No!
Qui sono finissimi, vivono in case enormi, dipingono, amano la musica e la bella vita ( eh sì, visto che sparano i figli dalle famiglie umane più ricche e poi li rivogliono indietro con tutti i soldi di quella famiglia, bravi bravi ).
Wendy poi passa dall'inizio del libro in cui è descritta come una cessa, a via via sempre pià figona. Unica cosa interessante del libro. Tove e forse Rhys in qualche pezzo, ma il fatto che sia assolutamente bellissimo ( quando Matt invece non è niente di che ) e per una buona parte del libro non faccia altro che dire a Wendy quanto sia bella e fantastica, non me lo fa piacere del tutto.
Non voglio neanche spendere troppe parole sulla storia d'amore, perché secondo me di amore non c'è neanche l'ombra. Si vedono, lui fa la parte dello stalker a scuola e lei si preoccupa giusto un pò. Si rivedono al ballo, lui le chiede di ballare e poi la offende come manco si offenderebbe il proprio peggior nemico, lei se la lega al dito giusto per due secondi. Lui la pedina, si infiltra in camera sua passando dalla finestra ma a lei va bene, tanto è già innamorata di lui. com'è possibile? Lui ovviamente è innamorato di lei ma la loro storia ha un risvolto tragico ( si fa per dire ) visto che lei è la principessa del magico mondo dei Troll non può sposare un cacciatore ( e per quale motivo poi? perché lui ha dei poteri semi-nulli?) e quindi sono destinati a stare separati ( ma tanto non ci crede nessuno, no? ). Nessun problema, perché c'è un altro figone a palazzo, peccato che quello sia un umano e Wendy non si possa fare neanche questo. Ok, complimenti Wendy, te li scegli bene.