The Giver. Il donatore  - Lois Lowry, Sara Congregati, Angela Ragusa

"Ma ora Jonas sapeva cosa fosse la vera tristezza.
Aveva provato il dolore. E sapeva che, per quelle emozioni, non esi-steva conforto immediato."

Bello. Leggendo mi è venuto in mente 1984 ma per qualche strana ragione anche il film Equilibrium. Avrei preferito che il finale fosse meno ambiguo. Jonas sente la musica veramente o è solo il rumore del vento? Ha raggiunto la slitta del ricordo, quindi anche la casa dove festeggiavano il Natale? Lui e Gabriel alla fine si salveranno o moriranno veramente di fame? Io sono incline a pensare che se la caveranno, altrimenti l'insegnamento sarebbe lo stesso della società, meglio non scegliere che scegliere male.